Giornalista ucciso in Messico, è il settimo dall'inizio del 2019

Coa

Roma, 31 lug. (askanews) - Un giornalista è stato trovato morto ieri nel bagagliaio di un'auto abbandonata nello Stato di Morelos, nel centro del Messico: si tratta del settimo reporter ucciso dall'inizio dell'anno nel Paese, hanno riferito le autorità locali all'Afp.

Il corpo di Rogelio Barragan, direttore del portale Guerrero Al Instante, è stato trovato con "ferite al viso e alla zona del cervello", ha affermato l'ufficio del procuratore dello stato di Morelos.

Il giornalista aveva più di dieci anni di esperienza, ha dichiarato l'organizzazione per la libertà di stampa Reporter senza frontiere (RSF). "Continueremo a indagare ancora per essere certi che il suo assassinio sia collegato al suo lavoro", ha detto Balbina Flores, direttore di RSF in Messico.