I giornalisti del "New York Times", i social media e l'obiettività

Int9

Roma, 17 ott. (askanews) - Come devono comportarsi sui social media i giornalisti del "New York Times" per preservare la reputazione di obiettività e imparzialità della propria testata di fronte ai lettori? Innanzitutto non devono esprimere opinioni di parte, promuovere visioni politiche, appoggiare candidati, e pubblicare commenti offensivi. Inoltre, devono astenersi dal prendere posizione su questioni che il il "Times" cerca di coprire con obiettività.

Queste sono solo alcune delle nuove norme di condotta messe a punto dalla direzione dell'autorevole quotidiano americano, in collaborazione con alcuni membri della redazione, volte per l'appunto a tutelare l'immagine pubblica del giornale.

Come spiega il direttore del "Times" Dean Baquet in un preambolo alle nuove linee guida, il "New York Times" è ormai da anni una forza dominante sui social media. "L'account della nostra redazione conta decine di milioni di followers. Molti dei nostri giornalisti sono voci influenti su Twitter, Facebook, Instagram e altre piattaforme. E le voci dei nostri lettori contribuiscono a migliorare i nostri servizi".

Secondo Baquet, se il "Times" intende continuare a essere il migliore giornale al mondo dovrà mantenere una forte presenza sui social media, "ma dobbiamo fare anche in modo di comportarci con responsabilità sui social, in linea con i valori (di imparzialità e obiettività) della nostra redazione".

Le nuove linee guida riguardano anche i rapporti con i lettori, in particolare con i commentatori molesti e offensivi. Ai giornalisti è raccomandato di non dare per scontato che l'utente abbia letto con attenzione, e se la critica non è stata espressa con un tono adeguato la cosa migliore sarebbe non rispondere. Diverso il caso degli utenti percepiti come una minaccia. Ai giornalisti viene infatti chiesto di informare i superiori in modo che la direzione possa provvedere alla sicurezza personale.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità