Giornalisti, Mattarella: Pansa lascia un vuoto difficile da colmare

Pol/Gal

Roma, 13 gen. (askanews) - "Giampaolo Pansa è stato un intellettuale dai caratteri assolutamente originali. Il suo talento, la sua autonomia di giudizio ne hanno fatto un protagonista indiscusso del giornalismo contemporaneo, con la sua libertà di espressione e di critica, la sua raffinata interpretazione dei fatti e delle loro ragioni più profonde. La sua scomparsa lascia un vuoto difficilmente colmabile nel dibattito del nostro Paese". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sulla scomparsa del giornalista

"Sono vicino, in questo giorno di lutto, ai familiari e a quanti lo hanno accompagnato in questi anni. La vivace intelligenza di Giampaolo, l'acutezza che manifestava nei suoi scritti hanno animato il suo lavoro di storico, anche suscitando polemiche e discussioni, come del resto era suo costume - ha aggiunto il Capo dello Stato -. Maestro di tanti giornalisti, ha arricchito lo stesso vocabolario della politica di definizioni fulminanti, che hanno segnato più stagioni. Ha attraversato e raccontato non pochi passaggi significativi della nostra vicenda repubblicana: le sue tracce e le sue testimonianze resteranno".