Giornata Antitratta, Lanzarin: Progetto N.A.Ve 800 contatti -2-

Bnz

Venezia, 18 ott. (askanews) - Il progetto N.A.Ve, grazie al lavoro di rete multi-agenzia che coinvolge 98 enti, di cui il Comune di Venezia è capofila e la Regione Veneto la cabina di regìa, ha consentito quest'anno di garantire assistenza e inserimento socio-lavorativo ad un centinaio di donne e uomini vittime di tratta, di età compresa tra i 13 e i 66 anni, di 28 nazionaità diverse.

"'Libera il tuo sogno' è il motto degli operatori e delle operatrici del network veneto - spiega l'assessore Lanzarin - che si adoperano, con il supporto di istituzioni, enti territoriali servizi e soggetti del terzo settore, per rompere i circuiti criminali e malavitosi della tratta, dello sfruttamento sessuale e lavorativo, dell'accattonaggio e riduzione in schiavitù. I numeri dei contatti realizzati dalle unità mobili in strada e degli interventi di accompagnamento stanno ad indicare le difficoltà a far emergere un fenomeno di dimensione internazionale, spesso invisibile, e, al tempo stesso, l'efficacia di un approccio 'a rete' che consente di incrociare le persone e di accompagnarle con programmi di protezione sociale che prevedono autonomia abitativa, integrazione sociale e inserimento lavorativo o rientri assistiti in patria. La Regione sostiene questo progetto con convinzione, anche con un finanziamento diretto, perché liberare le persone dai condizionamenti dei racket illegali è il primo mezzo per contrastare mafie e criminalità organizzata".