Giornata Antitratta, Lanzarin: Progetto N.A.Ve 800 contatti

Bnz

Venezia, 18 ott. (askanews) - Settecentonovantanove contatti con potenziali vittime della prostituzione, 975 interventi di accompagnamento ai servizi sanitari o di pubblica sicurezza di vittime dello sfruttamento sessuale, 260 persone segnalate come potenziali vittime della tratta, di cui 103 prese in carico con percorsi di protezione, 51 segnalazioni di sfruttamento lavorativo e caporalato: sono i numeri dell'attività 2019, da gennaio a ottobre, del progetto anti-tratta veneto N.A.Ve, avviato nel 2016. Lo scorso anno gli operatori del network veneto anti-sfruttamento avevano contattato 1215 persone, di cui 128 prese in carico con programmi di protezione.

A fare sintesi dell'attività del progetto veneto è l'assessore regionale alla sanità e al sociale, Manuela Lanzarin, in occasione della 13° Giornata europea contro la tratta degli esseri umani che si celebra oggi. In Italia 30 città, tra cui Venezia, sono impegnate a celebrare la giornata anti-tratta con flash-mob, seminari, presentazioni di libri, incontri informativi e di sensibilizzazione con gli studenti e con la cittadinanza, mostre fotografiche, spettacoli artistici, musicali e teatrali, biciclettate, proiezioni di cortometraggi sul tema della tratta e del grave sfruttamento.

(Segue)