Giornata contro tratta esseri umani, Ord. Malta: non cali attenzione

Red/Orm

Roma, 26 lug. (askanews) - In occasione della Giornata internazionale contro la tratta di esseri umani, che si celebra il 30 luglio, il Sovrano Ordine di Malta accende i riflettori sulla crescita del fenomeno in tutto il mondo. Un fenomeno che vede donne e bambini come principali vittime. Gli ultimi dati dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro sono senza appello: sono 21 milioni le persone costrette al lavoro forzato, tra cui lo sfruttamento sessuale. Secondo il rapporto sul traffico di esseri umani dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine (UNODC), con sede a Vienna, quasi un terzo delle vittime sono minori e oltre il 70% del totale è costituito appunto da donne e bambine.

Negli ultimi anni, l'Ordine di Malta ha rafforzato la sua azione per contrastare questa terribile piaga. I suoi due ambasciatori "At Large" stanno sviluppando progetti volti a proteggere le vittime di tratta, a rafforzare partnership con organizzazioni locali da tempo dedite alla lotta contro il traffico di esseri umani e al contempo sono impegnati a tenere alta l'attenzione della comunità internazionale.

(Segue)