Giornata della memoria, Autostrade per l’Italia la commemora con gli studenti del IV Municipio di Roma

·2 minuto per la lettura

(Adnkronos) - In occasione della Giornata Internazionale dedicata alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto, Autostrade per l’Italia, nell’ambito del più ampio programma di collaborazione con le scuole, ha sostenuto, con il patrocinio del IV Municipio, il laboratorio didattico realizzato con gli studenti di una classe 5 dell’IIS Croce Aleramo “Proiettiamo sui muri la storia delle Pietre d’Inciampo”, simbolo che rende omaggio alle vittime delle deportazioni e dei campi di sterminio nazisti.

Il progetto ideato e coordinato da Serena Cecconi e Lidia Gattini, alla sua seconda edizione nazionale e per la prima volta nella capitale, racconterà la storia dei deportati interpetrata dagli studenti. I giovani protagonisti hanno partecipato ad un laboratorio di ricerca curato da Mandragola Editrice SCG, finalizzato alla creazione di un video-documentario per raccontare la storia di Fausto Iannotti, arrestato il 23 ottobre 1943, all’età di 16 anni, a seguito dell’assalto della resistenza romana alla caserma Forte Tiburtina, a Pietralata, e imprigionato nel terzo braccio di Regina Coeli. Deportato il 4 gennaio 1944 nel campo di concentramento di Mauthausen e immatricolato con il n. 42118 come prigioniero politico, il successivo 28 gennaio 1944 venne trasferito nel sottocampo di Ebensee, dove morì il 30 aprile 1945, a soli 18 anni e a pochissimi giorni dalla liberazione. Nel 2012 gli è stata conferita la Medaglia d'Oro alla memoria e il IV Municipio ha dedicato una Pietra d’Inciampo in Via del Peperino.

Fino alle 21.30, di fronte alla Scuola Primaria Perlasca, in Via Pomona 9, l’intero Municipio ha potuto assistere alla proiezione della storia delle pietre di inciampo alla presenza istituzionale del Presidente del IV Municipio, Massimiliano Umberti, dell’Assessore alla Cultura, Annarita Leobruni, del Direttore Human Capital Organization & HSE di Autostrade per l’Italia, Gian Luca Orefice.

“L’azienda - ricorda Gian Luca Orefice Direttore Human Capital Organization & HSE - è impegnata in un ampio programma di DE&I sia in ambito professionale ma soprattutto civile nel rispetto assoluto dei diritti umani e dell’inviolabilità della persona. Con questo spirito abbiamo promosso, con il patrocinio del IV Municipio, un laboratorio di ricerca che ha coinvolto ragazzi di un Liceo molto vicino alla nostra sede (IIC Croce Aleramo) per ricordare le atrocità commesse durante la seconda guerra mondiale, nella totale convinzione che il sistema educativo abbia la possibilità di intervenire sui fenomeni ancora troppo presenti a carattere antisemita e che la scuola sia, e continuerà ad esser, l’avamposto di questa battaglia per la civiltà e contro l’ignoranza e l’odio. Per non dimenticare”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli