Giornata della Terra, cos'è

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Il 22 aprile tutto il mondo celebra la Giornata della Terra, l’Earth Day che da oltre 50 anni mobilita milioni di persone di ogni continente per la tutela del Pianeta.

'Restore Our Earth' (Rispristina la nostra Terra) è il tema del 2021 che intende sollecitare soluzioni contro il degrado ambientale e il cambiamento climatico perché solo un Pianeta sano è garanzia di sussistenza, lavoro e salute per l’umanità.

La Giornata della Terra nasce negli Usa sulla scia della pubblicazione nel 1962 del libro di Rachel Carson, ‘Primavera silenziosa’, e di una crescente coscienza ambientalista, grazie alle iniziative di John McConnell, attivista per la pace che propose inizialmente una giornata per celebrare la Terra e per promuovere la pace per il 21 marzo, e del senatore degli Stati Uniti, Gaylord Nelson. Quest’ultimo fu promotore del primo Earth Day del 22 aprile del 1970 con la mobilitazione di 20 milioni di americani per chiedere maggiore protezione per il Pianeta, un evento che nel 1990 diventa globale mobilitando 200 milioni di persone in 141 Paesi.

Oggi l’Earth Day arriva a coinvolgere un miliardo di persone in 192 Paesi con azioni e partner coordinati a livello globale dal network no profit Earthday.org.

Earth Day Italia è la sede italiana del network internazionale e organizza quest’anno la seconda edizione di #OnePeopleOnePlanet - the multimedia marathon con un palinsesto di 13 ore di diretta streaming sul canale televisivo digitale RaiPlay.