Giornata malattie rare, il 29 luci su Colosseo e Torre di Pisa -Rpt

Red

Roma, 27 feb. (askanews) - Il Colosseo, la Torre di Pisa, la Fontana in piazza De Ferraris a Genova, Porta al Prato a Firenze, ma anche il Ponte a Polignano a Mare. In occasione della Giornata mondiale delle malattie rare, sabato 29 febbraio si accendono i riflettori su alcuni dei più noti e simbolici monumenti italiani. L'iniziativa è coordinata da UNIAMO - Federazione italiana malattie rare, in collaborazione con alcuni enti e associazioni territoriali.

A partire dalle ore 18 e fino alle ore 24, i monumenti saranno illuminati con i colori della Giornata a ricordare come sia possibile dare un segno di presenza e sensibilizzazione nei confronti delle tematiche relative alle malattie rare, anche in Italia, nella sua XIII edizione celebrata in tutto il mondo.

Colosseo. L'illuminazione del Colosseo avviene in collaborazione con il Parco Archeologico del Colosseo, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, sponsor tecnico Acea, Areti per l'installazione dell'illuminazione e la disponibilità dell'occupazione del suolo pubblico da parte del Comune di Roma.

Torre di Pisa. Per la Torre di Pisa, grazie all'interessamento dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, sede di ben 5 ERN (European Reference Network), si sono mossi l'Arcivescovo di Pisa, monsignor Giovanni Paolo Benotto, e l'Opera Primaziale (illuminazione a partire dalle ore 18.30).(Segue)