Giornata Memoria, a Johannesburg si proietta il film "Perlasca"

Red/Bea

Roma, 26 gen. (askanews) - Il film "Perlasca - Un eroe italiano" (2002) di Alberto Negrin verrà proiettato il 1 febbraio 2018 alle ore 19:00 presso il Johannesburg Holocaust & Genocide Centre, 1 Duncombe Rd, Forest Town, Johannesburg, in commemorazione della ricorrenza del Giorno della Memoria (27 gennaio). L'evento, organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura di Pretoria in collaborazione con il Johannesburg Holocaust & Genocide Centre e l'Ambasciata d'Italia a Pretoria è a entrata gratuita con prenotazione e sarà preceduto da un rinfresco di benvenuto alle 18:30. Lo scrive la Gazzetta del Sudafrica. -------------------------- Roma, 26 gen. (askanews) - Il film, in italiano con sottotitoli in inglese, racconta la storia vera di Giorgio Perlasca, un commerciante italiano che, da fascista convinto negli anni '20, cambia poi radicalmente le sue idee politiche dopo aver assistito sconvolto alle persecuzioni ai danni degli ebrei in Ungheria. Usando un lasciapassare spagnolo, si finge console spagnolo a Budapest, rischiando la vita. Protetto dall'alta carica inganna i tedeschi, evita l'incendio del ghetto di Budapest e strappa ai campi di concentramento oltre 5000 ebrei. Dopo due anni ritorna in Italia, senza raccontare a nessuno ciò che ha fatto. La sua storia viene alla luce solo nel 1988 quando due delle donne ungheresi che aveva salvato lo rintracciano a Padova. -------------------------- Roma, 26 gen. (askanews) - Alberto Negrin, nato a Casablanca (Marocco) nel 1940 da genitori che avevano abbandonato l'Italia durante il fascismo, torna in Italia subito dopo la fine della guerra, e compie studi di filosofia all'Università di Milano. Appassionato di fotografia, collabora in questa veste a numerose pubblicazioni (Panorama, Europeo, Espresso) e diventa poi assistente al Piccolo Teatro di Milano dove firma molte regie. Dal 1968 si dedica anche al cinema ed alla tv, con la realizzazione di inchieste, sceneggiati e fiction tratte da opere letterarie o di carattere biografico. Tra i suoi ultimi lavori: Perlasca. Un eroe italiano (2002), Gino Bartali - L'intramontabile (2006), L'ultimo dei corleonesi (2007) e Pane e libertà (2008), dedicato a Giuseppe Di Vittorio, leader storico della Cgil.(Segue)