Giornata mondiale Prematurità, domenica Gemelli illuminato... -3-

Red/Cro/Bla

Roma, 15 nov. (askanews) - "Nel mondo un bambino su dieci nasce prematuro, va seguito con estrema attenzione e dedizione, salvaguardando non solo la salute del neonato ma anche lo stato d'animo e la partecipazione dei genitori - afferma Giovanni Vento, professore associato di Clinica Pediatrica all'Università Cattolica e direttore della UOC di Neonatologia del Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS.

Da circa un anno al Gemelli è stato garantito l'accesso ai genitori h24 nei reparti di Terapia Intensiva (TIN), Sub-Tin e Patologia Neonatale, al fine di promuovere un più stretto contatto tra genitori e piccoli prematuri, anche attraverso la "Kangaroo mother care" che prevede il raggiungimento di un continuo contatto pelle a pelle tra madre/padre e neonato, favorendo così l'allattamento materno e riducendo i tempi di ospedalizzazione".

Domenica 17 novembre, presso la Hall del Policlinico, dalle ore 14.00 alle 17.00, si terrà una festa dedicata ai bimbi pretermine intitolata: "Nati per vivere in un mondo migliore" con l'Associazione Genitin Onlus, presieduta dalla dottoressa Giovanna Astorino, con il patrocinio della Società Italiana di Neonatologia (SIN) e l'Associazione Cuore di Maglia.

(Segue)