Giornata per commemorare le vittime della pandemia: Draghi a Bergamo

·1 minuto per la lettura
Giornata nazionale vittime Covid
Giornata nazionale vittime Covid

Oggi si celebra la prima giornata nazionale per commemorare le vittime causate dalla pandemia di Covid. L’iniziativa, approvata recentemente a Montecitorio, è nata per conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone che sono decedute durante l’emergenza sanitaria.

Giornata nazionale per le vittime del Covid

Esattamente un anno fa l’Italia stava affrontando uno dei giorni più difficili della prima ondata rappresentati dall’immagine simbolo raffigurante i mezzi dell’Esercito che uscivano dalla città di Bergamo per trasportare altrove centinaia di bare. Il numero dei morti nella cittadina, ormai vicina al collasso, era infatti troppo alto e si dovette ricorrere ai camion militari per portare i deceduti in altri forni crematori .

In occasione del primo anniversario da quei fatti tragici, si svolgeranno diverse cerimonie a cui prenderà parte anche il Premier Mario Draghi. Costui sarà presente a Bergamo per due celebrazioni, una al cimitero monumentale e l’altra all’inaugurazione del Bosco della memoria. Essendo la città, come tutta la Lombardia, in zona rossa, entrambi i momenti ufficiali saranno chiusi al pubblico.

Stando al testo della legge che disciplina lo svolgersi della giornata, sarà previsto un minuto di silenzio nazionale nelle scuole, una programmazione speciale della Rai e iniziative didattiche dedicate. Inoltre comuni, province e regioni potranno promuovere, eventualmente coordinandosi con associazioni interessate, iniziative specifiche, manifestazioni pubbliche, cerimonie, incontri e momenti di ricordo. L’obiettivo è quello di promuovere, soprattutto per i più giovani, la comprensione e l’apprendimento dei temi legati alla diffusione dell’epidemia e all’impegno internazionale per il suo contenimento.