Giovane Influencer dichiara: "Sono troppo carina per lavorare" e scatta la bufera su TikTok

Lucy Welcher
Lucy Welcher

Una bufera mediatica si abbatte su una tiktoker canadese che in un video postato sul Social Network ha affermato di essere troppo carina per lavorare. Ma tutto il male (per la ragazza) non viene per nuocere.

Sono troppo carina per lavorare”: è polemica per il video dell’influencer su TikTok

In un video diventato virale ma poi eliminato, Lucy Welcher, giovane influencer di TikTok canadese con oltre 10milioni di views per il video “incriminato”, ha affermato: “Secondo voi ho intenzione di alzarmi alle 6 del mattino tutti i giorni per i prossimi 60 anni? No!“. Il tutto mentre beveva una tazza di caffè. Poi ha proseguito dicendo: “Sono troppo carina per quello, non voglio lavorare per il resto della mia vita“. Non è la prima volta che Lucy posta contenuti del genere su Tiktok, in passato aveva infatti attaccato l’istruzione con queste parole: “ll punto centrale della scuola è che puoi ottenere una laurea e trovare un lavoro. Ma non voglio un lavoro perché lavorare non fa per me, quindi per favore, ricordatemi perché ca**o sono a scuola”.

Le reazioni al video

Gli utenti del Social si sono indignati per le parole della giovane canadese e, in preda alla rabbia si sono scagliati contro di lei. Alcuni hanno ripostato il video commentando: “Spero che tutti i datori di lavoro che ha avuto vedano questo video“. Altri invece si sono limitati al classico commento: “Mi dispiace ma devo informarti che il mondo non ruota attorno a te“.

Lucy Whelcher ha ottenuto più visibilità: alla faccio dell’indignazione!

Quello che però sarebbe dovuto essere motivo di vergogna per la ragazza è diventato quasi un escamotage per accrescere la sua visibilità. L’effetto della condivisione del video di Lucy Welcher ha giocato a suo favore e la giovane ha cavalcando l’onda per ottenere più views e click al suo profilo. In maniera provocatoria la tiktoker ha risposto ai commenti negativi dicendo di voler realizzare della magliette con la stampa: “Troppo carina per lavorare”. Insomma, come già affermato, non tutto il male viene per nuocere (in questo caso nei confronti della ragazza).