Giovane laureata in ospedale per rimanere assieme a Sara, sorellina malata

Si laurea in ospedale per stare vicino alla sorella

La 23enne Adriana Ciafardoni, di Cerignola, si laurea in ospedale con 110 e lode. Studentessa in Giurisprudenza presso l’Università di Foggia, non ha voluto abbandonare la sorella, gravemente malata e ricoverata in ospedale presso l’istituto neurologico Carlo Besta di Milano.

Laurea in ospedale per stare con la sorella

La sua discussione Adriana l’ha tenuta proprio lì, accanto al letto dove sta la sorellina Sara, di 14 anni, che sta combattendo contro una brutta malattia degenerativa. Lei ama scrivere e leggere, lo sta facendo con il sostegno della famiglia, per tenersi impegnata durante la degenza, pubblicando recensioni di libri sul suo blog “LaLettriceSognatrice”.

I genitori le hanno spedito la corona di alloro in ospedale, perché anche la madre è impegnata in alcune cure. “Sicuramente immaginavo questo giorno in modo diverso, ma è andata bene così: l’ho affrontato con mia sorella, avevo una forza della natura accanto e non potevo chiedere di meglio”, dice Adriana, felice, “È la piccolina di casa, ma adesso è cresciuta e la distanza anagrafica tra noi si è andata a parificare. Con lei ho un dialogo molto ampio, sa tutto della mia vita”.

Un brillante futuro accademico

Ora per lei c’è un anno di pratica per ottenere l’abilitazione forense, vorrebbe poi iscriversi ad un concorso in magistratura. “Ora, il mio unico obiettivo è continuare a studiare. Le conoscenze acquisite si possono usare in mille modi e in vari ambiti e io voglio fare la mia parte”, spiega la neo dottoressa in Giurisprudenza. Un bellissimo gesto di altruismo e amore quello della giovane Adriana nei confronti della sorellina Sara, che dimostra la forza del loro legame.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.