Giovane madre partorisce mentre la operano al cervello: sono salve entrambe

·1 minuto per la lettura
Giovane mamma partorisce mentre le operano il cervello
Giovane mamma partorisce mentre le operano il cervello

Ci troviamo all’ospedale Molinette di Torino, dove una donna incinta, alla 35esima settimana di gravidanza, è stata operata d’urgenza poichè le era stato trovato un piccolo tumore benigno nella scatola cranica, che le stava pian piano facendo perdere la vista. Poco prima, però, la donna con parto cesareo ha dato alla luce la sua bambina: con un doppio intervento, dunque, sono state salvate due vite.

LEGGI ANCEH>> Donna muore durante il parto.

Partorisce mentre la operano al cervello, con doppio intervento mamma e figlia si sono salvate

La giovane mamma fino a qualche giorno prima era stata ricoverata all’ospedale ginecologico Sant’Anna, in quanto aveva lamentato i primi disturbi di vista. Dopo una serie di esami, le è stato diagnosticato un piccolo tumore benigno nella scatola cranica, causa dei suoi problemi agli occhi. Coì sono stati decisi i due interventi dal neurochirurgo responsabile della neocostituita Struttura Chirurgia del Basicranio e Ipofisaria del Dipartimento di Neuroscienze, Francesco Zenga, e e dalla professoressa specialista della Endocrinologia, Silvia Grottoli.

Solo dopo la nascita della sua bambina, l’intervento neurologico è proseguito. Ciò che si sa anche dell’intervento è che esso è avvenuto con una tecnica mini-invasiva endoscopica attraverso il naso. La donna sta bene, mentre la sua piccola, Beatrice, si trova all’ospedale Sant’Anna. Beatrice è nata di due chili e 185 grammi e gode di buona salute, nonostante il parto prematuro. Di lei si sta occupando Mauro Vivalda, neonatologo della Terapia Intensiva Neonatale.