Giovane morto per annegamento in provincia di Pavia

ragazzo-annegato

Tragedia a Castelletto di Branduzzo, in provincia di Pavia, dove nella giornata del 6 giugno un ragazzo 16enne originario del Burkina Faso è morto annegato in un laghetto sito nei presso del noto kartodromo 7 Laghi. Il giovane, residente a Salice Terme, stava pescando con alcuni amici quando a un certo punto ha deciso di tuffarsi nello specchio d’acqua per rinfrescarsi dalla calura primaverile. Probabilmente sopraffatto dalle acque e dalla profondità del bacino il giovane ha iniziato ad annaspare attirando l’attenzione dei suoi amici, che dopo aver cercato invano di aiutarlo hanno allertato i soccorsi, purtroppo giunti quando ormai non c’era più niente da fare.

Ragazzo morto annegato a Pavia

Stando a quanto raccontato dagli amici che erano assieme a lui, il 16enne sarebbe annegato dopo essersi tuffato nel laghetto dove fino a poco prima stava pescando. Nonostante il tempestivo intervento dei sommozzatori e delle squadre di soccorso fluviale, giunti nell’Oltrepo dalla zona del lago d’Iseo, il ragazzo è stato trovato privo di vita poco dopo le ore 17, a una decina di metri dalla riva del laghetto e a cinque metri di profondità. Le ricerche sono state particolarmente difficoltose a causa della torbidità delle acque.

  1. LEGGI ANCHE: Annega in un torrente davanti agli amici: Riccardo muore a 17 anni

Il corpo del giovane è stato dunque portato all’istituto di medicina legale di Pavia, dov’è attualmente a disposizione della magistratura. Nel frattempo i carabinieri della stazione di Bressana hanno aperto un’inchiesta per chiarire le dinamiche dell’incidente e le eventuali responsabilità.

Incidente analogo in Veneto

La tragedia avvenuta nell’Oltrepo pavese ricalca nella sua drammaticità quella accaduta il giorno precedente a Cornedo vicentino, in provincia di Vicenza, dove un ragazzo di 13 anni è morto annegato dopo essere caduto all’interno del torrente Agno.