Giovane neopatentato di 20 anni investe due pedoni: patente ritirata

neopatentato investe pedoni

Poco dopo l’alba di giovedì 3 ottobre un ragazzo di 20 anni, ancora neopatentato, ha investito due pedoni a Dalmine, in provincia di Bergamo. Secondo una primissima ricostruzione dell’incidente, confermata dalla videocamere di sorveglianza, il giovane di Brembate di Sopra avrebbe sorpassato il veicolo che lo precedeva. Purtroppo, però, questa vettura si era fermata in corrispondenza delle strisce pedonali per far attraversare le persone. L’impatto è stato inevitabile. Le due vittime sono un uomo e una donna di 63 anni, residenti a Dalmine. Entrambi i coniugi sono stati ricoverati in ospedale.

Neopatentato investe due pedoni

Giovedì 3 ottobre verso le ore 8:15 è avvenuto un incidente a Dalmine, in provincia di Bergamo. Una ragazzo neopatentato di 20 anni alla guida di una Fiat Panda ha investito due coniugi di 63 anni mentre attraversavano la strada sulle strisce pedonali. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’incidente sarebbe avvenuto in via Guglielmo Marconi, non lontano dalla rotatoria di Piazza Libertà. Il 20enne di Brembate di Sopra avrebbe effettuato un sorpasso della Fiat 500 che lo precedeva e si sarebbe schiantato contro il marito e la moglie che attraversavano. L’impatto è stato violento. I due coniugi residenti a Dalmine sono stati trasferiti all’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo e al Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro.

I soccorsi

Sul luogo dell’investimento sono giunti i carabinieri di Dalmine, due unità di pronto intervento del Comando Polizia locale, due ambulanze e un auto medicalizzata. Gli agenti, inoltre, hanno provveduto al ritiro della patente del ragazzo effettuando anche una decurtazione di 36 punti (il doppio dell’ordinario in quanto neopatentato).