Giovane picchiato per strada: aveva difeso una ragazza dal fidanzato

·2 minuto per la lettura
Giovane picchiato per strada
Giovane picchiato per strada

Aveva difeso una ragazza dall’ira del fidanzato di 27 anni, un giovane che è stato picchiato pesantemente riportando diverse fratture facciali. È accaduto nella notte di domenica 20 giugno nel centro di Olbia.

L’uomo era infatti intervenuto in una prima battuta per separare la ragazza dal fidanzato al fine di evitare che la situazione perdesse il controllo. Invece il fidanzato, trovandosi di fronte l’uomo, ha reagito in modo violento colpendolo al viso più e più volte. Soccorso dagli operatori sanitari del 118 il giovane è stato ricoverato presso l’ospedale di Sassari, mentre il 27enne che stando a quanto appreso sarebbe di origini tunisine, è stato rintracciato e arrestato dalle forze dell’ordine. Fortunatamente illesa la ragazza.

Giovane picchiato per strada, tutto ha avuto inizio con una lite

La vicenda ha avuto inizio quando una ragazza e il suo fidanzato di 27 anni hanno iniziato a discutere animatamente. Da qui la situazione ha cominciato a perdere il controllo ed era proprio per evitare che accadesse il peggio che un giovane è intervenuto in difesa della ragazza frapponendosi tra i due. Il 27enne ha quindi sfogato la sua furia sul giovane che è stato colpito al viso più volte chiedendogli al contempo di starne fuori e di non immischiarsi nelle faccende con la sua ragazza.

Giovane picchiato per strada, l’intervento delle Forze dell’ordine

Tempestivo l’intervento delle Forze dell’ordine che, stando a quanto appreso, potrebbero essere state allertate dai passanti che avrebbero assistito alla scena. Sul posto anche gli operatori sanitari che hanno prima trasportato il giovane presso il pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni II. In seguito è stato ricoverato presso l’ospedale di Sassari dove dovrebbe essere sottoposto ad un intervento. Stando a quanto scrive la testata “La Nuova Sardegna”, la degenza potrebbe essere lunga.

Giovane picchiato per strada, la fuga del 27enne il ritrovamento

A seguito della lite il 27enne è scappato dandosi alla fuga. Non è durata molto in quanto il giovane è stato ritrovato non molto distante dalla stadio cittadino. Nel momento del ritrovamento teneva tra le mani la sua maglietta sporca di sangue, è quindi scattato l’arresto. Stando a quanto appreso l’uomo era noto alle forze dell’ordine e già in altre due occasioni è stato posto sotto arresto sempre a causa di liti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli