Giovani belgi morti a Firenze, indagato farmacista

Xfi

Firenze, 30 set. (askanews) - Un farmacista è indagato nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Firenze per la morte di due giovani fratelli belgi, avvenuta in un hotel del capoluogo toscano, domenica 29 settembre. Secondo quanto appreso, il farmacista, sabato 28, avrebbe venduto, senza ricetta, un potente analgesico a uno dei due fratelli, per sedare il dolore conseguente a un intervento chirurgico a un braccio.

Letale per Dries e Robbe De Ceuster, di 27 e 20 anni, potrebbe essere stato un mix di birra e di quell'antidolorifico a base di oppioidi.

I due ragazzi sono stati trovati senza vita nel letto della loro stanza d'albergo, l'Hotel Minerva in piazza Santa Maria Novella. Il padre aveva bussato inutilmente alla loro porta. Sui dei corpi non sono stati trovati segni di violenza, né la porta della camera risultava forzata. Le indagini sono condotte dalla squadra mobile di Firenze.