Giovani disperati per il clima in Germania che invecchia

·1 minuto per la lettura
L'attivista ambientale svedese Greta Thunberg durante il Global Climate Strike del movimento Fridays for Future a Berlino

BERLINO (Reuters) - In Germania, paese che conta una delle popolazioni più anziane al mondo, i più giovani stanno ricorrendo a misure drastiche per esprimere la propria frustrazione in merito all'incapacità dei politici di contrastare il cambiamento climatico.

Dal 30 agosto alcuni attivisti sono in sciopero della fame davanti al parlamento tedesco e in questa occasione hanno portato di persona ai tre candidati alla successione di Angela Merkel le richieste di maggiori iniziative per contrastare il cambiamento climatico.

A due giorni dalle elezioni che metteranno fine al mandato della cancelliera, due degli attivisti hanno alzato l'asticella e annunciato che non berranno più nemmeno l'acqua fino a quando le loro richieste non saranno ascoltate.

"Abbiamo provato di tutto", ha detto Klara Hinrichs, portavoce dei due attivisti ancora in sciopero della fame. "Migliaia di noi erano in strada con i Fridays for Future. Abbiamo avviato delle petizioni. Io stessa mi sono incatenata davanti al ministero dei Trasporti".

L'attivista svedese Greta Thunberg era presente oggi nella capitale tedesca per una delle proteste per il clima dei Fridays for Future.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli