Giovani donne sposano due fratelli ricchi di 80 anni: grande l’eredità

Giovani donne sposano due fratelli ricchi di 80 anni: grande l’eredità

Il matrimonio è una scelta importante, solitamente dettata da un sentimento d’amore che lega le parti. Si dice che al cuor non si comanda e l’amore non ha età ma questa storia mette in dubbio il legame tra le coppie. Due giovani sorelle, all’epoca appena maggiorenni, hanno sposato due ricchi fratelli di 80 anni: sarà stata una scelta legata alla grossa eredità?

Donne sposano ricchi anziani: l’eredità?

Il matrimonio tra Liliana Basualdo, appena ventiduenne e Ciriaco Titti è avvenuto nel lontano 2008. L’uomo lavorava come contadino e aveva poco meno di 80 anni.

Donne sposano ricchi eredità

Più tardi è toccato alla sorella Nilda che si è sposata con il fratello maggiore del cognato, Isidro, per il quale lavorava da 15 anni nella sua sala di mungitura. Lo sposo all’epoca aveva già 80 anni.

Al momento del loro matrimonio, le sorelle argentine non avevano ancora compiuto 30 anni. Nilda e Isidoro hanno avuto un figlio e sono rimasti insieme fino alla morte di lui, avvenuta nel 2010. Pochi mesi dopo è deceduto anche il fratello Ciriaco. Rimaste vedove, le giovani donne che avevano sposato i ricchi fratelli, hanno incassato l’eredità: due terzi delle terre di famiglia (1,5 chilometri quadrati) sono stati ereditati da Liliana, il terzo rimanente da Nilda.

Donne sposano ricchi eredità

La vicenda non finisce qui. Sembra infatti che nel 2016, la vedova Nilda, abbia sposato il terzo fratello, Pedro Titti. Purtroppo anche questo matrimonio è durato poco: due anni dopo l’uomo è deceduto. Ora la figlia di Pedro, Normi Titti, 40 anni, sta tentando di recuperare la fattoria della sua famiglia e l’intera proprietà.

” […] si sono approfittate di poveri vecchi. Che sia fatta giustizia […]” ha dichiarato Normi. La risposta di Nilda non si è fatta attendere, la donna ha infatti affermato che non c’è stato alcun raggiro da parte sue e della sorella. ” […] nessuno si è approfittato di nessuno […] SEI GELOSA E PIENA DI RABBIA PERCHÉ I TITTI HANNO SCELTO ME“.

Le sorelle e vedove Basualdo hanno confermato che si è trattato di unioni legali e che gli uomini hanno deciso liberamente di sposarsi.