Giovanni Allevi e la battaglia con il tumore: "La speranza ha effetti sulle cellule"

Giovanni Allevi e la battaglia con il tumore:
Giovanni Allevi e la battaglia con il tumore: "La speranza ha effetti sulle cellule". (Photo by Ivan Romano/Getty Images)

Un dolore profondo, quasi insopportabile. Ma anche la grande voglia di continuare a combattere, e la speranza di vincere la propria battaglia. Giovanni Allevi torna a condividere con il mondo la sua delicatissima situazione personale, che lo vede da mesi combattere contro un mieloma. E il grande pianista ha spiegato che cosa, nel difficile cammino di contrasto al tumore, lo stia maggiormente aiutando.

VIDEO - Giovanni Allevi e la terapia dolorosa contro il tumore

Per farlo, Giovanni Allevi ha scelto Instagram e un'immagine che lo ritrae disteso sul letto, con lo sguardo rivolto verso la finestra e i tratti del viso nascosti rispetto all'osservatore. "Cosa sto imparando in questi mesi di dolore fisico e mentale? Che le parole sono potenti farmaci, che la speranza ha effetti fisici positivi sulle cellule", è stato comunque il suo personale messaggio. Di condivisione della sua esperienza da un lato, ma anche di supporto a chi soffre dall'altro.

"Platone lo aveva già intuito e oggi le moderne neuroscienze lo confermano. Per questo in ogni circostanza, dobbiamo scegliere cosa dirci ed essere consapevoli dell'enorme potenziale che abbiamo", ha aggiunto Giovanni Allevi. E a dimostrazione della enorme carica motivazionale che il suo messaggio intende portare con sé, ci sono anche i tanti hashtag che il compositore ha scelto. E in cui si evoca anche un altro valore che in questi difficili mesi sembra somigliare quasi a un'utopia: la pace.

LEGGI ANCHE: Giovanni Allevi dall'ospedale: “E' iniziata la battaglia"

LEGGI ANCHE: Giovanni Allevi e il tumore: "Dolore fisico a tratti insostenibile"

Giovanni Allevi peraltro aveva già usato parole di grande ottimismo a giugno, quando iniziò le cure per contrastare il mieloma multiplo che gli era stato appena diagnosticato. "Con il cuore traboccante di gratitudine vi ringrazio immensamente per l'Amore che mi state donando! Immagino i vostri pensieri di incoraggiamento e vicinanza avvolgere il mio corpo, e dare un sollievo a questo dolore a tratti insopportabile. È iniziata la battaglia che mi ha portato nel nucleo più profondo della fragilità umana. Con voi la vincerò! Vi amo!", scrisse via social. Più dolenti le parole usate in un successivo post, a luglio: "Ma... l'anima, esiste? Se esiste, posso separarla dal corpo e dal dolore fisico a tratti insostenibile".

Il grande coraggio e la inarrestabile voglia di vivere di Giovanni Allevi emerge anche da un ulteriore dettaglio. Dalla stanza dell'ospedale, infatti, il grande pianista ha anche deciso di comporre una canzone chiamata proprio "Mieloma". In questo caso fu Twitter la piattaforma tramite cui ne diede notizia. Aggiungendo parole dal peso enorme e dalla colossale carica positiva: "Sogno che un giorno lo dirigerò in teatro per festeggiare la vittoria sulla malattia".