Giovannini "Infrastrutture devono essere fatte con nuova logica"

·1 minuto per la lettura

RIMINI (ITALPRESS) - "Il punto cruciale riguarda le infrastrutture sostenibili, per capire quanto siano importanti ci dobbiamo domandare quale sarebbe l'alternativa. Qualcuno le vorrebbe insostenibili o che non durano? Purtroppo lo abbiamo fatto, il ponte Morandi è un esempio. Le infrastrutture costruite dagli anni '50 in poi sono vecchie, vanno rafforzate e mantenute ma dobbiamo sapere che quelle che costruiremo con il Pnrr e gli altri fondi devono essere fatte con nuova logica, non solo per la sostenibilità delle attività economiche ma anche con criteri nuovi di costruzione. Questa è una rivoluzione perché non si tratta solo di fare di più ma di fare diversamente". Così il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, al meeting di Rimini. "Una delle due Commissioni che ho istituito, è dedicata a come stimolare nuovi strumenti per aiutare la finanza privata a investire nelle infrastrutture. La finanza privata è orientata in questa direzione. Abbiamo bisogno di investimenti privati perché la spesa pubblica da sola non può fare tutto quello di cui abbiamo bisogno", ha aggiunto.

(ITALPRESS).

cga/ads/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli