Gip respinge richieste revoca arresti carabinieri di Piacenza

Pat
·1 minuto per la lettura

Bologna, 30 lug. (askanews) - Il giudice per le indagini preliminari di Piacenza, Luca Milani, ha respinto tutte le richieste di revoca o sostituzione della misura di carcerazione per i carabinieri coinvolti nell'inchiesta Odyssesus che ha portato all'arresto di militari dell'Arma accusati, a vario titolo, di violenze e falsi, arresti illegali e spaccio. Diverse sono le motivazioni che hanno convinto il Gip a rifiutare le richieste dei legali degli indagati. Per Angelo Esposito, ad esempio, il timore è che possa commettere nuovi reati della stessa indole e che la sua versione dei fatti è risultata completamente diversa rispetto alle dichiarazioni rese da Giuseppe Montella, considerato il capofila di una rete di spacciatori che facevano affari in città. "Io avevo chiesto la revoca della misura o in alternativa la sua sostituzione - ha spiegato l'avvocato di Esposito, Pierpaolo Rivello -. Il Gip invece non ha preso in esame l'ipotesi della sostituzione".