Gira per Milano con un procione al guinzaglio: animale sequestrato

Alp

Milano, 4 nov. (askanews) - I carabinieri della Forestale, insieme con personale Ats, hanno posto sotto sequestro un procione che una donna portava con se al guinzaglio per le vie di Baggio, quartiere popolare di Milano dove la donna vive con l'animale in un piccolo appartamento. Lo ha reso noto l'Arma, spiegando che il sequestro preventivo è stato disposto dal gip del capoluogo lombardo su richiesta della locale Procura "in quanto il procione è un animale classificato come specie pericolosa da un decreto del ministero dell'Ambiente che ne sancisce anche il divieto di detenzione per i privati".

Gli accertamenti sono iniziati dopo che i Forestali hanno ricevuto diverse segnalazioni di cittadini preoccupati, tra cui anche una che riferiva della presenza della donna con l'"orsetto lavatore" al seguito, visibilmente spaventato, ai tavoli di un ristorante. Una volta individuata la donna ed accertata la detenzione del mammifero di mezza taglia, i carabinieri hanno informato la Procura meneghina che ha richiesto il sequestro preventivo ed il trasferimento in un centro autorizzato alla detenzione di animali pericolosi che si trova in Emilia Romagna e che se ne prenderà cura e lo inserirà gradualmente in un contesto in cui sono presenti altri esemplari della stessa specie.

Sono ora in corso gli accertamenti per capire da dove venga il procione e le modalità con cui la proprietaria ne è venuta in possesso. L'Arma ha anche lanciato un appello a non "acquistare animali la cui detenzione è vietata dalla legge e per i quali poi i dovuti provvedimenti giudiziari causano sofferenza all'animale stesso ed al detentore".