Giro, Cairo: 100esima edizione non poteva non chiudere a Milano

redazione web
Giro, Cairo: 100esima edizione non poteva non concludersi a Milano

"Milano è una città importantissima per Rcs, e anche per me. Io sono di origini piemontesi ma sono nato e vivo a Milano, è la mia città, e la considero la più bella città del mondo. E' la città di Rizzoli, il fondatore. Milano ha già ospitato l'arrivo 76 volte, il Giro 100 non poteva non arrivare qui". Così Urbano Cairo, presidente di Rcs, nella conferenza stampa di presentazione dell'ultima tappa del Giro d'Italia 2017, la cronometro individuale con partenza dall'Autodromo di Monza ed arrivo in piazza Duomo. "Ci tenevo che arrivasse qui", ha aggiunto. "Sarà un Giro speciale, oltre ai favoriti, Nibali e Quintana, ci sono corridori con grande potenziale. Sarà un Giro avvincente e competitivo".

 "Si preannuncia qualcosa di speciale. Milano ha una schiera radicata di appassionati di ciclismo, volevamo cogliere l'occasione di questo arrivo per rinforzare la nostra presnza. Il ciclismo è parte della nostra cultura sportiva". Così Giuseppe Sala, sindaco di Milano, durante la presentazione dell'ultima tappa del Giro. "Sono molto positivo, lo abbiamo visto negli altri sport. I milanesi sono più tolleranti ed attenti quando vengono ospitati eventi che danno lustro alla città", ha aggiunto. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità