Giudice Giusti tenta suicidio, ieri la condanna per corruzione

Milano, 28 set. (LaPresse) - Il giudice Giancarlo Giusti ha tentato il suicidio nel carcere milanese di Opera. Giusti, ex gip del Tribunale di Palmi arrestato lo scorso marzo per corruzione aggravata dalla finalità mafiosa in uno dei filoni dell'inchiesta sulla cosca dei Valle-Lampada, era stato condannato ieri a 4 anni di carcere più 5 anni di interdizione dai pubblici uffici.

"Dopo la concitazione delle prime fasi dobbiamo smentire la notizia ricevuta e da noi diffusa circa il suicidio di Vincenzo Giglio". Così il segretario generale della Uil Penitenziari Eugenio Sarno smentisce la notizia precedentemente diffusa e comunica che è il giudice Giusti ad aver tentato il suicidio e ad essere stato salvato e trasportato nel reparto rianimazione dell'Ospedale San Paolo.

Ricerca

Le notizie del giorno