Giuramento dei 646 allievi Vigili del Fuoco dell'86° corso -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 19 dic. (askanews) - Il capo del Corpo ha salutato i 646 allievi che da oggi sono a tutti gli effetti Vigili del fuoco. "Care ragazze e cari ragazzi, avete già lavorato sodo sinora, e adesso inizierete a sperimentare la fatica di fare soccorso nel mondo reale. Vi accorgerete presto, però, che il peso della fatica sarà più leggero, se a muovervi c'è la passione. La passione per questo lavoro. La passione nel lavorare in squadra, valorizzando l'altro e generando sinergie e amicizie. Quando poi arrivano i risultati, quel peso quasi scompare, lasciando spazio solo alla soddisfazione di aver aiutato delle persone in difficoltà. I colori in cui vi immedesimerete oggi sono i colori della nostra Bandiera appena insignita dal Capo dello Stato per gli 80 anni gloriosi del Corpo. I vostri colori saranno quelli della vostra divisa che dovrete sempre rispettare, quella divisa in cui la gente riconosce la vicinanza dello Stato e il servizio di soccorso pubblico al paese".

Nei sei mesi di formazione teorico-pratica, gli allievi, hanno appreso le conoscenze e le tecniche per poter operare a servizio del cittadino: sicurezza sui luoghi di lavoro, attività di polizia giudiziaria, tecniche di soccorso specifiche come quelle speleo-alpino-fluviali (SAF), di primo soccorso sanitario (TPSS), di auto-protezione in ambiente acquatico (ATP), di intervento in caso di rischio nucleare, biologico, chimico e radiologico (NBCR).