Giurano i sottosegretari, Meloni: ora rappresentate la nazione

featured 1666011
featured 1666011

Milano, 2 nov. (askanews) – A Palazzo Chigi hanno giurato alla presenza della presidente del Consiglio Giorgia Meloni i sottosegretari del governo. Sono in 39, di cui 8 saranno nominati viceministri.

“La parte divertente finisce qui, adesso comincia quella del lavoro e della responsabilità. Se siete qui c’è una ragione: siete stati ritenuti all’altezza del compito – ha detto Meloni – Da questo momento non rappresentate voi stessi e neanche un partito ma una nazione e questo ha un enorme valore e un enorme richiamo alla responsabilità”.

Agli Esteri vanno Giorgio Silli e Maria Tripodi; agli Interni Emanuele Prisco, Wanda Ferro e Nicola Molteni; alla Giustizia Andrea Delmastro Delle Vedove e Andrea Ostellari; alla Difesa Isabella Rauti e Matteo Perego; all’Economia Lucia Albano, Federico Freni e Sandra Savino; al ministero delle Imprese Fausta Bergamotto e Massimo Bitonci; al Mite Claudio Barbaro; all’Agricoltura Patrizio La Pietra e Luigi D’Eramo; alle Infrastrutture e trasporti Tullio Ferrante; al Lavoro e politiche sociali Claudio Durigon; all’Istruzione Paola Frassinetti; a Università e ricerca Augusta Montaruli; alla Cultura Gianmarco Mazzi, Lucia Borgonzoni e Vittorio Sgarbi; alla Salute Marcello Gemmato; ai Rapporti con il Parlamento Giuseppina Castiello e Matilde Siracusano.

I sottosegretari alla presidenza del Consiglio sono Alessio Butti (Innovazione), Giovanbattista Fazzolari (Attuazione del programma), Alberto Barachini (Editoria), Alessandro Morelli (Cipe).

I sottosegretari che diventeranno viceministri sono Edmondo Cirielli di Fdi (Esteri); Francesco Paolo Sisto di Fi (Giustizia); Maurizio Leo di Fdi (Economia); Valentino Valentini di Fi (Mise); Vannia Gava della Lega (Mite); Edoardo Rixi della Lega e Galeazzo Bignami di Fdi (Mims); Maria Teresa Belluci di Fdi (Lavoro).