Giuseppe Caruso, ex prefetto di Palermo deceduto per leucemia fulminante

·2 minuto per la lettura
morto
morto

L’ex prefetto di Palermo ed ex direttore dell’Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla mafia, Giuseppe Caruso, è deceduto all’età di 72 anni a causa di una leucemia fulminante.

Morto Giuseppe Caruso, ex prefetto di Palermo: seguì l’arresto del boss Bernardo Provenzano

Nella notte tra mercoledì 6 e giovedì 7 ottobre, l’ex prefetto di Palermo ed ex direttore dell’Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati alla mafia, Giuseppe Caruso, è morto all’età di 72 anni a causa di una forma di leucemia fulminante. L’uomo era ricoverato presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, città presso la quale risiedeva da svariati anni.

Oltre ad aver ricoperto l’incarico di prefetto di Palermo e direttore dell’Agenzia dei beni sequestrati e confiscati alla mafia, Giuseppe era anche stato questore del capoluogo siciliano nel 2006, anno in cui venne arrestato Bernardo Provenzano. Prima di allora, era stato questore di Roma.

Morto Giuseppe Caruso, ex prefetto di Palermo: carriera

L’ex prefetto di Palermo, Giuseppe Caruso, era originario della provincia di Ragusa. Dopo essere entrato in polizia, nel corso della sua carriera, si contraddistinse per le sue doti professionali e per la dedizione con la quale svolgeva il proprio impiego. Negli anni, ha ricoperto svariati impieghi ed è stato nominato questore di Crotone, di Vicenza, di Padova, di Palermo e di Roma.

Durante la sua permanenza a Palermo, seguì svariate operazioni di polizia giudiziaria tra le quali figura anche l’arresto del boss Bernardo Provenzano, latitante da anni.

Poco dopo essere stato nominato prefetto di Palermo, Giuseppe Caruso venne scelto come direttore dell’Agenzia dei beni confiscati. In questo nuovo contesto, fu tra i primi a contestare la gestione dei patrimoni requisiti ai mafiosi. Le denunce di Caruso portarono ad aprire un’inchiesta nei confronti di Silvana Saguto, allora presidente della sezione Misure di prevenzione del tribunale, che venne radiata dalla magistratura e venne condannata in primo grado.

Al momento, Giuseppe Caruso era in pensione e risiedeva a Bergamo insieme alla moglie e alla figlia.

Morto Giuseppe Caruso, ex prefetto di Palermo: il cordoglio del sindaco Orlando

La drammatica scomparsa di Giuseppe Caruso è stata commentata dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ha dichiarato: “In questo momento di sofferenza, esprimo la mia vicinanza e solidarietà alla famiglia dell’ex prefetto Giuseppe Caruso. Con grande professionalità, senso del dovere e onestà ha lottato per il rispetto della legalità, contro le organizzazioni criminali e contro ogni perversione da parte di pezzi delle istituzioni. Alla famiglia rivolgo le mie condoglianze”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli