Giuseppe Conte commenta il tetto del contante a 10mila euro: "Favorisce l'evasione"

Conte
Conte

Il Governo Meloni ha pensato, come prima di tutte le proposte di questo nuovo emendamento, di alzare in Italia il tetto del contante dai 3mila euro attuali a 10mila euro. L’opposizione, però, non è convinta di questa proposta; il Movimento 5 Stelle e il Pd si dicono contrari.

Tetto del contante a 10mila euro: la proposta di legge

La proposta del nuovo Governo Meloni e, in particolare, della Lega di Matteo Salvini, di alzare da 3mila a 10mila euro il tetto del contante fa discutere. La proposta di legge è stata fatta avanzare ieri e presto potrebbe essere attiva, ma dall’opposizione si alzano grida di protesta. Pd e Movimento 5 Stelle hanno espresso, tramite alcuni loro importanti esponenti, tutto il dissenso per la possibile novità.

Giuseppe Conte commenta il tetto del contante a 10mila euro: “Favorisce l’evasione”

Il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte ha rilasciato delle dichiarazioni molto nette sull’argomento: “Questa mossa è sbagliata perché girare con valigette piene di contante non risponde alle necessità dei cittadini, ma corrisponde piuttosto alle tentazioni di corrotti ed evasori. E allora si comprende meglio il motto del governo, che non è più non disturbare chi ha voglia di fare, bensì non disturbare chi ha voglia di dedicarsi al malaffare.”