Giuseppe Conte: "Non creare confusione, dal primo agosto nessun lockdown"

Giacomo Galanti
·1 minuto per la lettura

“Se non si condivide la necessità di prorogare l’emertgenza lo si dica in modo franco al governo ma non si faccia confusione sulla popolazione, perché oggi sui social c’è qualche cittadino convinto che prorogare lo stato d’emergenza significhi rinnovare il lockdown dal primo agosto. Non è affatto così”. A dirlo alla Camera il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che replica con durezza agli interventi di esponenti di centrodestra. Governo liberticida? “Affermazioni gravi che non hanno nessuna corrispondenza nella realtà”, spiega Conte rispondendo alle opposizioni.

La proroga viene decisa - afferma il premier - “non certo perché si vuole fare un uso strumentale per atteggiamento liberticida, reprimere il dissenso o ridurre la popolazione in uno stato di soggezione”. E quindi “non si faccia confusione davanti alla popolazione, c’è qualcuno che è stato convinto che la proroga dello stato di emergenza significhi il ritorno al lockdown, non è affatto così”.

“La proroga dello stato di emergenza, se tiriamo via le polemiche e le posizioni ideologiche, è - osserva Conte - una scelta obbligata basata su motivazioni tecniche”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.