Giuseppe Zeno: «Resto coi piedi per terra e non dimentico le porte in faccia»

·1 minuto per la lettura

Il nome di Giuseppe Zeno compare in tutte le fiction più amate del momento.

Ma conquistare la ribalta è stata una dura lotta e nonostante l'attuale successo, l'attore non dimenticherà certo la sua gavetta.

«Cerco sempre di migliorarmi. Perché l'attore è come l'atleta: non basta vincere una gara. Devi allenarti per quella dopo», afferma Giuseppe Zeno sulle pagine di TV Sorrisi e Canzoni.

«I periodi di magra sono sempre in agguato. Io non dimentico gli inizi, le porte in faccia ai provini, il dover lavorare nei ristoranti per pagarsi le stanze in affitto».

L'attore napoletano è fra i più gettonati del momento, compare in "Luce dei tuoi occhi", "Storia di una famiglia perbene", "Blanca" e prossimamente anche in "Mina Settembre 2". E quando non è nelle fiction nostrane, calca i set internazionali.

«Ho finito di girare "Muti", thriller con Morgan Freeman. Io interpreto l'ispettore italiano Lavezzi che collabora con l'Interpol alle indagini su un serial killer. È stata un'esperienza di soli cinque giorni, ma molto intensa, e mi sono misurato con la lingua inglese».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli