Giustizia, Albamonte: riforma prescrizione con quella del processo

Gci

Roma, 9 feb. (askanews) - "La prescrizione è una frustrazione per i cittadini ma anche per il lavoro dei magistrati. Perciò una sua riforma incontra il favore della magistratura. Però intendiamoci: non basta riformare la prescrizione, serve rendere il processo più rapido e efficace. Sono cose che vanno insieme. Come ha detto da sempre anche l'Anm". Così Eugenio Albamonte segretario di AreaDG, l'associazione delle toghe progressiste. Secondo Albamonte "abbiamo un processo il cui impianto culturale condivido, però non può funzionare nella massa enorme di reati che abbiamo, con un legislatore che ogni volta che c'è un problema sociale crea nuove fattispecie di reato. Bisogna sfoltire le norme e il numero di reati, serve la depenalizzazione; favorire i riti alternativi; investire nel personale. Accantoniamo -suggerisce- il tema della prescrizione e cerchiamo l'accordo su ciò che serve per un processo rapido ed efficace: risolto questo, il problema della prescrizione potrebbe diventare un falso problema. L'ha detto anche Conte, se non sbaglio: recepiamo questa indicazione. Le forze di maggioranza -conclude- si mettano intorno ad un tavolo con in mano delle bozze di riforma per rendere il processo più rapido".