Giustizia, Bazoli (Pd): riforma penale per un Paese normale

Pol-Afe

Roma, 14 feb. (askanews) - "Troppo presi dalle polemiche sulla prescrizione, quasi nessuno si è accorto che ieri il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge sul processo penale che, in tempi normali, avrebbe suscitato clamore. Si introducono tempi di fase per i processi, si riducono e rendono certi i tempi delle indagini preliminari, si introducono i criteri di priorità per dare trasparenza alle attività delle procure, si allargano e incentivano fortemente i riti alternativi, si mettono ulteriori risorse economiche e di personale. Tutte cose da sempre chieste a gran voce da avvocati e magistrati, tutti interventi che possono farci diventare un Paese normale, dove è l'efficienza del sistema, e non la prescrizione, a garantire processi brevi. Ad alleati e avversari allora dico: archiviamo la stagione delle polemiche e inauguriamo quella del confronto costruttivo su un terreno, quello della riforma del processo, sui cui possiamo lavorare insieme nell'interesse del Paese". Così Alfredo Bazoli, capogruppo dem in commissione Giustizia alla Camera.