Giustizia: Bettini, 'tema che riguarda identità partito e confronto con M5S' (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Il rapporto con il Movimento Cinquestelle -aggiunge Bettini- l’ho sempre considerato difficile e conflittuale. Ma assolutamente necessario per dividere il populismo e dare vita a un governo alternativo alla destra. Non c’è una mia parola che possa dimostrare che abbia inteso tale rapporto come un sodalizio organico, strutturale, matrimoniale, di reciproca confluenza o altro ancora. Sono concetti che mi hanno attribuito coloro che in realtà volevano logorare e far cadere il Governo Conte".

"Ma se la politica rinuncia a influenzare l’altro, a aprirsi all’altro, a rispettare l’altro, a camminare insieme all’altro, cosa rimane oltre agli interessi personali e ai giochi di potere? È dunque il momento, tra noi e i Cinquestelle, della franchezza sulle cose che ancora ci dividono e per l'impegno di nuovi possibili decisivi incontri. Ai quali credo. Si è detto: ci ritroveremo insieme alle Politiche del 2023. Ma già da oggi servono atti concreti: alle prossime elezioni amministrative, dove allo stato attuale nelle grandi città l'intesa è troppo precaria, e nel dibattito sui temi essenziali per la democrazia. Come la giustizia".