Giustizia, Bonafede: riforma Csm per rafforzare autonomia toghe

Nav/Bla

Roma, 31 gen. (askanews) - "Ci stiamo confrontando su un progetto di riforma ordinamentale della magistratura che mira a rafforzarne l'autonomia e l'indipendenza incidendo, da un lato sulla recisione di ogni possibile commistione con la politica; dall'altro lato sulla necessaria eliminazione delle c.d. degenerazioni del correntismo". Così il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, nel corso del suo intervento all'inaugurazione dell'anno giudiziario in Cassazione, alla presenza del capo dello Stato, Sergio Mattarella.