Giustizia, Camera penale Roma: prescrizione legge ipocrita

Nav

Roma, 1 feb. (askanews) - "Sappiamo di combattere contro un mostro: la lungaggine dei tempi processuali, ma ogni atto e ogni riforma viene fatta per aggravare questa patologia, a cominciare dalla ipocrita legge che elimina la prescrizione". Lo ha detto il presidente della Camera penale di Roma, l'avvocato Cesare Placanica, nel suo intervento alla cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario.

"Ci siamo seduti con l'Anm, al tavolo del ministro - ha aggiunto - e abbiamo dato tre indicazioni chiare per risolvere i problemi di compatibilità tra un giusto processo e tempi lunghi. Potenziare l'udienza preliminare, depenalizzare, rafforzare il rito abbreviato e gli altri riti alternativi. Ad esempio la vicenda dell'omicidio di Luca Sacchi, avvenuta a Roma il 23 ottobre scorso. Ma vi pare logico la folle pretesa in presenza di una confessione sulla materialità del fatto, di far celebrare il processo in Assise, con decine di udienze, testimoni e carabinieri tolti dalla strada, invece di una unica udienza in abbreviato?", si chiede Placanica.