Giustizia,Costa:ora Lega scopre compromesso impossibile con M5s?

Pol/Vep

Roma, 1 ago. (askanews) - "La Lega ha votato la spazzacorrotti, ha votato la soppressione della prescrizione, ha votato l'agente provocatore, ha votato il trojan, ha votato la modifica del 4bis dell'ordinamento penitenziario, ha votato il nuovo traffico d'influenze, ha votato la modifica delle pene accessorie, ha affossato le sanzioni disciplinari per i magistrati che arrestano ingiustamente, ed oggi scopre che le proposte del Movimento 5 Stelle per accelerare i processi sono 'acqua fresca'. Verrebbe da dire che hanno scoperto l'acqua calda. Un compromesso sulla Giustizia non è possibile". Così in una nota Enrico Costa, deputato di Forza Italia e Capo dipartimento Giustizia del partito.

"O si accede alle tesi forcaiole dei 5 Stelle, cosa che la Lega ha fatto spesso, o si sostengono norme liberali e garantiste - rilancia Costa -. Come si può pensare di ragionare con chi pensa che il garantismo sia una malattia, con chi agita le manette, con chi vorrebbe un sistema in cui l'avviso di garanzia è la vera sentenza? C'è una sola strada: togliere di mezzo la lunga serie di norme forcaiole e ripartire in modo equilibrato".