Giustizia, Davigo interviene a Milano: penalisti lasciano l'aula

Fcz

Milano, 1 feb. (askanews) - Hanno lasciato l'aula non appena la parola è andata al consigliere del CSM Piercamillo Davigo. Così i penalisti milanesi hanno voluto manifestare il proprio disappunto per la presenza dell'ex pm di Mani Pulite alla cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario.

Nel mirino della Camera Penale di Milano sono finite le "esternazioni" di Davigo che in un'intervista rilasciata nei giorni scorsi al "Fatto Quotidiano" si era espresso a favore della riforma della prescrizione criticando il ruolo degli avvocati. Così, quando la presidente della Corte d'appello Marina Tavassi ha dato la parola a Davigo, si sono alzati e hanno abbandonato l'aula magna mostrando un volantino di protesta con gli articoli della Costituzione italiana (il 24 sul diritto di difesa, il 27 sulla presunzione di innocenza e il 111 sul giusto processo) che a loro giudizio sarebbero violati dalla riforma della prescrizione.

Una protesta tutto sommato prevista dopo la dura presa di posizione assunta dalla Camera Penale nei giorni scorsi sull'"inopportunità istituzionale" della scelta del CSM di designare Davigo come proprio rappresentante all'inaugurazione dell'anno giudiziario di Milano.