Giustizia: Draghi, 'porte girevoli da non apprezzare ma c'è dettato costituzionale'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 dic. (Adnkronos) – La questione delle cosidette 'porte girevoli' fra politica e magistratura è "un fenomeno che non possiamo apprezzare ma c'è un dettato costituzionale che va rispettato" e quindi un eventuale intervento dovrà tenere conto di questo. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nella conferenza stampa di fine anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli