Giustizia, emendamento soppressivo Pd su separazione carriere

Tor

Roma, 16 ott. (askanews) -Il gruppo Pd della Commissione Affari Costituzionali ha deciso, alla scadenza dei termini sulla proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare sulla separazione delle carriere, di presentare un unico emendamento soppressivo "sull'articolo che finirebbe con l'affidare alla maggioranza parlamentare pro tempore le priorità dell'azione penale". Lo ha annunciato il capogruppo Pd in commissione Stefano Ceccanti.

"Si tratta dell'unica norma - ha argomentato il costituzionalista- che a priori risulta doppiamente non condivisibile: per la sua collocazione costituzionale e per la soluzione sbagliata che dà ad un problema pur reale. Ci sembra che in questa fase, sia tra le forze della maggioranza sia con tutte le altre, più che su revisioni costituzionali in materia che meritano di essere esaminate con tutta calma, si debba insistere soprattutto su un confronto positivo sull'evoluzione della legislazione ordinaria sviluppando i principi costituzionali già esistenti della terzietà del giudice e della ragionevole durata del processo".