Giustizia, Ferraresi: investimenti per 9 miliardi... -3-

Nav

Roma, 1 feb. (askanews) - Poi "il 2019 ha segnato un decisivo cambio di passo anche verso il rilancio professionale della Polizia Penitenziaria. E' stato, infatti, predisposto il testo normativo per il riordino delle carriere del personale delle Forze armate, nella contestuale valorizzazione della professionalità e del ruolo del personale e dei dirigenti amministrativi. In tal modo si è inteso ottimizzare la funzionalità organizzativa della Polizia Penitenziaria e allineare la progressione in carriera agli omologhi ruoli delle altre Forze di Polizia, così da consentirle di compiere quel decisivo salto di qualità atteso da tempo. Nell'anno 2019 sono stati immessi in ruolo 1470 agenti di polizia penitenziaria oltre a 971 viceispettori. E' stato inoltre autorizzato uno scorrimento di graduatoria per altri 1150 agenti".

Sul tema della edilizia Ferraresi ha spiegato che "massicci" sono stati gli investimenti. Per oltre un miliardo di euro nel relativo capitolo di bilancio. E poi "continua l'avanzamento dei progetti per la costruzione di sette cittadelle giudiziarie e il potenziamento finanziario sarà accompagnato dall'introduzione di personale tecnico in ogni Distretto". In generale "sono stati programmati investimenti pari a circa 350 milioni di euro (per il periodo dal 2018 al 2033)", ha detto ancora il sottosegretario Ferraresi. "Nel 2020 gli interventi conservativi posti in essere hanno consentito e consentiranno di recuperare circa 3.000 posti inagibili", ha sottolineato. "Nel 2019 sono stati finanziati gli interventi necessari per l'attivazione dei 3 padiglioni da 200 posti negli istituti di Trani, Lecce e Parma ed è inoltre previsto, nel 2020, il completamento di altri 2 padiglioni da 200 posti detentivi a Taranto e Sulmona. Inoltre, è stato predisposto, per gli anni futuri, un apposito piano per la realizzazione di 25 nuovi padiglioni modulari per complessivi 3000 nuovi posti detentivi".