Giustizia, Fontana (Fi): mai ledere principi giusto processo

Pol/Bac

Roma, 31 gen. (askanews) - "Il primo presidente della Cassazione Giovanni Mammone nella sua relazione per l'apertura dell'Anno giudiziario ha messo in evidenza il perdurare della durata dei tempi dei procedimenti penali, a partire dalla fase delle indagini preliminari. Ha sottolineato anche gli effetti negativi della riforma del Governo che, con l'eliminazione della prescrizione dopo il primo grado di giudizio, ingolferebbe il carico penale degli uffici giudiziari ed in particolare della Cassazione (con un aumento di quasi il 50 per cento), determinando il prolungamento del corso della giustizia e del risarcimento del danno ed ha auspicato la necessità d'intervenire con misure legislative utili a velocizzare il processo. Ma grave sarebbe se qualcuno intendesse risolvere questo problema prima con l'eliminazione della prescrizione e successivamente andando a ledere il diritto costituzionale del giusto processo con la limitazione della facoltà d'impugnazione". E' quanto ha dichiarato il Questore della Camera Gregorio Fontana di Fi al termine dell'assemblea generale della Corte Suprema di Cassazione, in occasione dell'inaugurazione dell'Anno giudiziario, che si è svolta alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.