Giustizia, inchiesta Consiglio di Stato: in 3 patteggiano

Nav

Roma, 18 lug. (askanews) - Prime condanne per le presunte sentenze pilotate al Consiglio di Stato. Oggi il gup del tribunale di Roma, Costantino De Robbio, in particolare ha ratificato tre patteggiamenti. L'ex presidente del Consiglio di giustizia amministrativa siciliana, Raffaele Maria De Lipsis, ha avuto 2 anni e mezzo; medesima pena per l'ex magistrato della Corte dei Conti Luigi Pietro Maria Caruso. Per entrambi la Procura contestava l'accusa di corruzione in atti giudiziari. Per un terzo imputato, il deputato, ora sospeso, dell'assemblea regionale siciliana Giuseppe Gennuso, il giudice ha derubricato in traffico di influenza, fissando in un anno e due mesi la condanna. Nei confronti di un altro magistrato, Nicola Russo, che ha chiesto il rito ordinario ed il processo è alle prime battute.