Giustizia: Mattarella, 'indispensabile spazio comune Ue per tutela diritti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 mar. (Adnkronos) – "Vorrei sottolineare l'importanza dell'adempimento di quest'oggi: il percorso tuttora in atto" per realizzare e rendere operativa la Procura europea "si è dimostrato piuttosto complesso, è stato indispensabile individuare soluzioni comuni a fonte di quadri normativi nazionali molto differenti tra di loro. I risultati già raggiunti sono certamente importanti e resi possibili dalla disponibilità al confronto e dalla ricerca di punti di incontro dimostrata dai vari Paesi aderenti, accantonando la condizione che la propria prospettiva fosse l'unica giuridicamente e politicamente sostenibile e accettabile". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo al Plenum del Csm, chiamato ad esprimere il parere richiesto dal Guardasigilli, Marta Cartabia, sulla proposta di accordo con il Procuratore capo europeo per la determinazione del numero e della distribuzione funzionale e territoriale dei procuratori europei delegati.

"La costruzione indispensabile di uno spazio comune per la tutela dei diritti -ha aggiunto il Capo dello Stato- impone la ricerca, con la necessaria attenzione di pervenire a soluzioni condivise. E' quel che è stato prospettato questa mattina".