Giustizia: Mattarella, 'interpretazione norme non è creare arbitrariamente regole' (2)

Giustizia: Mattarella, 'interpretazione norme non è creare arbitrariamente regole' (2)

(Adnkronos) – "Compete anche a voi, giovani magistrati, farvi carico di un’interpretazione delle norme -ha detto ancora Mattarella- che sia responsabilmente orientata ad assicurare una risposta giudiziaria adeguata alle istanze di tutela ma necessariamente sempre radicata nel diritto positivo".

"Questo anche in ossequio all’indipendenza nell’esercizio della funzione giudiziaria, condizione irrinunciabile e valore riconosciuto dalla Costituzione, tutelato dall’attività del Consiglio superiore della magistratura. Significa darne attuazione nella consapevolezza del singolo magistrato che la sua decisione -per quanto individuale- è espressione dell’ordine giudiziario al quale appartiene, tanto che può essere messa in discussione nelle varie fasi del giudizio".