Giustizia, Parisi: con Pd-5S a rischio sistema garanzie

Bet

Roma, 16 ott. (askanews) - "Con il PD-5S oggi è al Governo il populismo giustizialista. Dalle manette agli evasori, alla eliminazione della prescrizione, si rischiano norme che indeboliranno il già fragile sistema di Garanzie del nostro ordinamento giudiziario. Oggi è urgente riproporre i principi di base del diritto liberale e renderli popolari. Per 25 anni, da mani pulite in poi, lo scontro tra garantisti e giustizialisti si è consumato intorno alle vicende giudiziarie dei politici, in particolare modo di Silvio Berlusconi. Oggi siamo finalmente in una nuova fase politica nella quale le forze liberali devono unirsi contro i populismi di destra e di sinistra. Abbiamo l'obbligo di superare quello scontro e parlare all'opinione pubblica insofferente verso un sistema giudiziario inefficiente, spettacolare, lento e ingiusto, che tanti danni sta portando al nostro sistema sociale ed economico". Così Stefano Parisi, leader di Epi e consigliere regionale del Lazio, intervenuto ai microfoni di Radio Cusano.

"Oggi possiamo finalmente affermare che la separazione delle carriere tra la magistratura giudicante e quella inquirente non è un favore a Berlusconi, ma un principio di terzietà a garanzia dei cittadini e del libero operare dei magistrati. Ecco perché stasera al convegno organizzato del think tank Pop Up affronteremo questi temi. Con la partecipazione di politici, e figure legate al mondo della giustizia che condividono la nostra visione liberale", conclude Parisi.