Giustizia: Renzi, 'è ora di finirla, contro Falcone e Borsellino i magistrati non la politica'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 mag (Adnkronos) – "Ci stiamo riempendo la bocca dei 30 anni di Capaci e via D'Amelio e Falcone e Borsellino sono i martiri del Paese. Ma non è stata la politica a combattere Falcone e Borsellino, è ora di finirla". Lo ha detto Matteo Renzi a Omibus, su La7.

"30 anni di ricostruzioni hanno fatto pensare che c'era uno Stato nello Stato che li combatteva, che i politici erano i cattivi e i magistrati i buoni. Ma Falcone è stato combattuto dalle correnti giudiziarie, dai propri colleghi. Un membro del Csm scriveva sull'Unità che Falcone non aveva l'indipendenza per guidare la lotta contro la mafia -ha spiegato il leader di Iv-. E quando Fiammetta e i fratelli chiedono giustizia per Borsellino facciamo finta di non capire. Hanno fatto un processo farsa, creduto a un finto pentito, a un'opera di depistaggio. La mafia si è fatta beffe della memoria di Borsellino per colpa di quei magistrati che non hanno capito".

"Anni di racconto monocorde hanno fatto pensare che era colpa della politica. Ma Martelli chiamò Falcone a lavorare con sé al ministero e parte della magistratura lo attaccò", ha aggiunto Renzi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli