Giustizia: De Rosa (M5S), 'Uggetti? Distinguere garantismo e opportunità politica'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 31 mag. (Adnkronos) – "All'epoca dei fatti le osservazioni dei gruppi locali e territoriali sul sindaco Uggetti erano che con i dubbi in campo avrebbe fatto meglio a evitare di mantenere il suo ruolo". Massimo De Rosa, capogruppo del gruppo consiliare M5S Lombardia, commenta così all'Adnkronos la vicenda di Simone Uggetti, ex sindaco di Lodi assolto in appello al processo nel quale era accusato di turbativa d’asta in relazione a un bando per la gestione di due piscine comunali.

Uggetti era stato arrestato nel 2016 e nei giorni scorsi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è scusato con l'ex sindaco e fatto autocritica per l'uso "della gogna come strumento di campagna elettorale". Parole che hanno innescato diversi malumori all'interno del M5S e mosso critiche da parte del quotidiano di Marco Travaglio, Il Fatto Quotidiano, che oggi è tornato sulla vicenda, pubblicando i verbali in cui Uggetti avrebbe confessato il tentativo di cancellare delle prove a suo carico. "Dobbiamo distinguere tra garantismo e opportunità politica – spiega De Rosa -. Il M5S per opportunità politica ha evitato di candidare delle persone o mantenere dei ruoli, credo che questo valga per tutti e lo vediamo anche negli altri Paesi europei. Il politico deve essere d'esempio per il cittadino quindi deve essere più che specchiato. Se una persona poi viene dichiarata innocente e scagionata ha tutto il diritto di non essere tirata in ballo.

Tuttavia, osserva De Rosa, "ci sono situazioni in cui è chiaro il coinvolgimento, come la vicenda in Lombardia" dei fanghi contaminati usati nei campi agricoli. "Dopo quelle intercettazioni – spiega De Rosa – che queste persone vengano dichiarate colpevoli o meno dovrebbero andare a nascondersi". E su quella che per molti è una svolta moderata di Di Maio spiega: "Sono d'accrdo col fatto che il M5S debba essere concentrato sui temi e sui contenuti e non perdersi sul commentare la politica come hanno fatto altri partiti, rimango concentrato su quello e non commento questa diatriba".

Il M5S, assicura comunque De Rosa, non sta implodendo. "Non credo – afferma -. Siamo in un momento ancora di confusione in cui si sta per arrivare a un dunque con Conte e ci sono equilibri che si stanno delineando, possono esserci delle incomprensioni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli